Per inviarci le tue domande scrivi a info@taogiovani.com

 
ALIMENTAZIONE

Come varia il valore dell'INR in caso di digiuno o di assunzione di alimenti ricchi di vitamina K?

Il valore dell'INR varia molto poco, se vengono assunti alimenti ricchi di vitamina K, se il Coumadin o il Sintrom vengono assunti a digiuno 2 ore prima di cena, in quanto l'assorbimento di tali sostanze avviene per il 99.3% in 2 ore.
In caso di  digiuno il problema è di più difficile soluzione, in quanto bisogna valutare le cause che hanno portato a inappetenza e, soprattutto, eventuali altri sintomi dell'apparato gastro-intestinale.

 Negli adolescenti come viene influenzato il valore dell'INR in caso di assunzione di alcolici, è pericoloso?

L'assunzione di alcoolici è generalmente consentita solo ai pasti e in modica quantità; nel bambino il problema non si pone, in quanto l'astinenza dagli alcoolici è necessaria, mentre nell'adolescente si raccomanda di evitare l'abuso o l'utilizzo inappropriato ed eccessivo di ogni bevanda alcolica.

Esiste una "dieta tipo" per i bambini anticoagulati?

No: la dieta deve essere il più varia possibile, abbondare di frutta e di verdura, senza tralasciare alcun alimento! L'importante è assumere l'anticoagulante orale 2 ore prima di cena (non una o tre ore prima) per motivi di ordine farmaco-cinetico.

La verdura a foglia verde contiene vitamina K: quanta e con quale frequenza va consumata da parte dei bambini per mantenere regolare il valore dell'INR?

Come già detto prima, non ci sono limiti all'assunzione di verdura ai pasti, purché 2 ore prima di cena sia avvenuta l'assunzione del farmaco anticoagulante orale.

La verdura è un alimento molto importante per i giovani, quali sono le più consigliate per i pazienti in TAO?

Non ci sono verdure da preferire o da evitare: tutte possono essere inserite nella dieta del paziente in TAO.
 INFORMAZIONI GEN
 
INFORMAZIONI GENERALI SUL FARMACO

Un bambino anticoagulato può viaggiare in aereo? Quali precauzioni bisogna adottare?

Tutti gli anticoagulati possono viaggiare in aereo, specie oggigiorno in cui tutti gli aerei sono perfettamente pressurizzati: questo è importante specialmente per bambini affetti da cardiopatie congenite cianotizzanti.

Nel caso di viaggi al'estero quali sono i consigli per un'ottima gestione della terapia?

Non ci sono consigli particolari da dare, in quanto l'INR è un esame eseguito in tutto il mondo secondo parametri standardizzati; il valore ottenuto può essere trasmesso al medico che si occupa della terapia anticoagulante, che si occuperà della migliore terapia per il soggetto in questione.

In caso di vomito dopo l'assunzione del Coumadin, bisogna assumere un'altra pastiglia? Se si dopo quanto tempo?

Dopo un episodio di vomito, o più episodi, è consigliabile l'assunzione di una nuova dose di anticoagulante orale solo se questo è intervenuto entro 60-90 minuti dall'assunzione della dose precedente, in quanto, altrimenti, il farmaco è già stato assorbito; se però il vomito ha episodi ripetuti, è buona norma evitare nuove assunzioni di farmaco, in quanto è sicuramente presente una alterazione dell'apparato gastro-enterico.

 Esiste un farmaco generico equivalente al Coumadin?

No, in Italia non è disponibile.

Come viene influenzato il ciclo mestruale delle adolescenti dall'assunzione di anticoagulanti? Che rischi ci possono essere?

Normalmente il flusso di sangue è leggermente più abbondante, senza altri problemi; se invece tale flusso fosse molto abbondante e creasse problemi alla giovane paziente, è necessario rivolgersi ad un ginecologo per una valutazione dell'assetto ormonale della stessa giovane. Di solito, quindi, non vi sono importanti rischi per la salute.

Su alcuni giornali e siti web si parla ormai da un po' di tempo di nuovi farmaci anticoagulanti, quali sono? Sostituiranno il Coumadin?

Sono in studio (e già disponibili in alcuni Paesi, ma non ancora in Italia) nuovi farmaci anticoagulanti, che potranno sostituire il Coumadin solo in alcune patologie (vd. fibrillazione atriale, trombosi venosa profonda, ictus ischemico) ma non in caso di presenza di protesi valvolari meccaniche o di altri "devices" intra- ed extra-cardiaci.

Mio figlio occasionamente ha problemi di cefalea e vomito al mattino. Può essere riconducibile al coumadin? O comunque può essere la manifestazione di un disagio psicologico legato ai prelievi?

Il Coumadin non provoca i sintomi da lei descritti….per il disagio psicologico di cui lei parla, si potrebbe pensare di monitorare l’INR con il COAGUCHECK, che richiede solo una goccia di sangue e non un classico prelievo venoso.

Ho letto che il coumadin bisogna darlo 2 ore prima di cena e non 1 o 3. Perché? cosa succede se noi glielo diamo non due ore prima?

Il Coumadin va assunto 2 ore prima di cena per motivi di ordine farmacocinetico (assorbimento del farmaco): più si è precisi, minori sono le oscillazioni del valore di INR.

 INTERAZIONI FARMACOLOGICHE


Gli adolescenti sono spesso soggetti al fenomeno dell'acne, esistono trattamenti disinfettanti che non alterino la regolarità dell'INR?

Vi sono trattamenti con corticosteroidi locali che non alterano il valore dell'INR; se sono necessari antibiotici, questi vanno valutati di volta in volta.

 In caso di contusione, abbastanza frequente nei bambini, quali antinfiammatori si  possono prescrivere?

Ogni trattamento locale, a base di gel o pomate, non è controindicato.

 VARIE
Mio figlio ha 5 anni e il prossimo anno andrà in prima elementare.Come presentare il fatto che sia in terapia anticoagulante alle insegnanti? Il rischio/timore è che lo tengano da parte per evitare che si faccia male, soprattutto durante le lezioni di ginnastica.

Gli insegnanti di suo figlio vanno informati accuratamente dei rischi e degli indubbi benefici della terapia anticoagulante, in modo tale che il bambino non si senta "diverso" o escluso da alcuna iniziativa,  ma che possa partecipare senza particolari problemi a giochi, attività manuali e attività ginniche a lui congeniali.


   
 
  Site Map